semi di chia ricetta

In questo articolo scoprirai le proprietà di questi semi e inoltre il loro uso in cucina, l’utilità e le ricette utili per il tuo benessere.

La Salvia Hispanica comunemente conosciuta come Chia, è una pianta erbacea estiva annuale, originaria del Centro-Sud America e veniva già coltivata dalle civiltà azteche.  La Chia rappresentava infatti la base dell’alimentazione di popolazioni antiche come quella azteca e pare che fosse già a quel tempo molto pregiata per le sue proprietà e le caratteristiche nutrizionali.

La parola “chia” infatti in azteco acquista il significato di “forza”. E’ tuttora ampiamente utilizzata in Messico e Guatemala, sotto forma di semi, come fonte di energia e nutrimento. 

LE PROPRIETA’ DEI SEMI DI CHIA

I semi di Chia sono noti per essere una tra le fonti vegetali più ricche di acidi grassi essenziali, in particolare di Omega 3, caratteristica che li rende simili ai semi di lino, famosi per il loro olio. La ricchezza di olii “buoni” contenuti nei semi di Chia fa di questo cibo un ottimo alleato nel aiutare il normale funzionamento del sistema circolatorio e li pone al primo posto nella prevenzione del livello di zuccheri e di colesterolo nel sangue, sono considerati un aiuto nella prevenzione di malattie dell’apparato cardiovascolare grazie agli omega 3 contenuti, infatti 100 grammi di semi di Chia contengono mediamente 20,5 g di Omega 3. I semi di Chia contengono anche calcio, vitamina Cpotassio e ferro.

Inoltre secondo la scala ORAC che misura la capacità antiossidante degli alimenti, i semi di Chia sono un’ottima fonte di antiossidanti: infatti hanno un valore addirittura superiore a quello del mirtillo rosso americano. 

UTILIZZO IN CUCINA DEI SEMI DI CHIA

Dato il loro sapore neutro e per nulla sgradevole, i semi di Chia possono essere assunti crudi, aggiunti al muesli della colazione o accompagnati a cereali e altri semi, come i semi di zucca o di girasole, per uno snack salutare e nutriente nel corso della giornata. Oppure utilizzati come condimento per numerosi piatti tra cui insalate, pasta, risotti, quinoa, legumi ed altri cereali a piacere oppure ancora come ingredienti da aggiungere a frullati o macedonie di frutta e/o verdura.

Lasciati in ammollo in un liquido a temperatura ambiente o in frigo, i semi di Chia sono in grado di assorbire i liquidi in quantità molto superiore al loro peso,  sprigionano un gel ritenuto utile per la funzionalità dell’intestino un po’ come si fa con i semi di lino. Lo stesso gel può essere utilizzato in cucina al posto delle uova nei piatti vegani. I semi di Chia, saltati in padella, possono essere utilizzati anche nella preparazione di ricette a base di riso e verdure. 

Una ricetta gustosa e veloce è quella di fare un buonissimo budino a base di Chia, utile come spezza fame o come gel energetico prima o durante le prestazioni sportive.

RICETTA BUDINO DI CHIA

– 50 gr. di Chia

– Mezzo litro di latte vegetale (cocco, soia, mandorle o avena).

Mettere i semi di Chia in una ciotola aggiungere il latte e una piccola quantità di succo d’agave (facoltativo) mescolando un poco. Riporre ciotola in frigo coperta con la pellicola e dopo 12 ore togliere dal frigo e aggiungere a piacere della frutta fresca oppure marmellata o delle noci sgusciate frantumate a pezzetti. Se la consistenza non è quella desiderata la volta successiva aggiungere o diminuire la quantità di latte (ogni tipo di latte può avere una resa leggermente differente).

 

 

Bibliografia: pubblicazioni ”Baule Volante”